The item has been added to your personal Favourites collection
X

piero umiliani

La Ragazza dalla Pelle di Luna (Lp+Cd)
€ 21.00
View your shopping activity

Wishlist 0

Cart 0

piero umiliani - La Ragazza dalla Pelle di Luna (Lp+Cd)

piero umiliani

La Ragazza dalla Pelle di Luna (Lp+Cd)

€ 21.00

LABEL: SCHEMA
GENRE: Library/Soundtracks | FORMAT: LP + CD | CATALOG N. SCEB936 | YEAR. (2019)

In Stock
+

“La ragazza dalla pelle di luna” is the first chapter of Piero Scattini’s acclaimed movie trilogy,completed by “La ragazza fuoristrada” (1973) and “Il corpo” (1974), whose soundtracks were all entrusted into Piero Umiliani’s expert hands. With a title taking inspiration from the fame of Seychelles’ indigenous beauties (a myth later dismissed by Scattini himself) the film found its protagonist thanks to a casual encounter between the director and the beautiful model Zeudi Araya, the first element of a cast that featured names like Beba Loncar, Ugo Pagliai and Giacomo Rossi-Stuart. Araya’s beauty inspired a plot based on love and betrayal under the sun of the beautiful islands of the Indian ocean. The film was a great hit, together with its soundtrack, composed by Scattini’s great friend Umiliani, here working for the first time at the famous Sound Workshop recording studio in Rome. Piero Scattini remembers this collaboration with these words: “Very often we went with Zeudi to visit him in his studio as he was writing the music for the film. The best moments were when we were listening to him playing the piano. And, in fact, the film’s main theme (“Pelle di Luna”) is a solo piano piece that enhances even more the exotic atmosphere and the emotional impact of the story”. Especially the sumptuous orchestrations, the guests and the prestigious friends who took part in the recordings, made this soundtrack one of the Maestro’s most famous. As always, at his side we find names like Alessandro Alessandroni, Edda Dell’Orso, Franco D’Andrea, Gianni Basso, Oscar Valdambrini and Angelo Baroncini, thus explaining the excellence of the final result: a total of fourteen tracks, lingering between orchestral and pop music. ‘Easy listening’, as they used to say, but of extraordinary quality. - - - “La ragazza dalla pelle di luna” è il primo capitolo della celebre trilogia del regista Piero Scattini, completata da “La ragazza fuoristrada” (1973) e da “Il corpo” (1974), le cui colonne sonore sono tutte affidate alle sapienti mani di Piero Umiliani. Ispirata per il titolo alla fama (poi smentita dallo stesso Scattini) delle bellezze locali delle Isole Seychelles, la pellicola trova la sua protagonista durante un incontro inatteso tra il regista e la splendida modella Zeudi Araya, primo tassello di un cast che vedrà all’opera nomi come Beba Loncar, Ugo Pagliai e Giacomo RossiStuart. La bellezza della Araya è la scusa buona per imbastire una trama fatta di sole, amore e tradimento ambientata nelle bellissime isole dell’oceano indiano. Il film sarà ovviamente un grande successo di pubblico, così come la colonna sonora, composta dal grande amico Umiliani, per la prima volta all’opera nei celeberrimi studi di registrazione Sound Workshop, in via Tommaso D’Aquino a Roma. È lo stesso Scattini a ricordare la collaborazione: “Spessissimo con Zeudi ci recavamo nello suo studio mentre componeva la musica del film. I momenti più belli erano quando lo sentivamo suonare il pianoforte. E, infatti, il tema principale di questo film (“Pelle di Luna”), è un brano per piano solo che esalta ancora di più il gusto esotico e l’impatto emotivo della storia”. Sono soprattutto le sontuose orchestrazioni e gli ospiti e amici prestigiosi a rendere questa colonna sonora una delle più classiche del Maestro. Come sempre al suo fianco si alternano nomi come Alessandro Alessandroni, Edda Dell’Orso, Franco D’Andrea, Gianni Basso, Oscar Valdambrini e Angelo Baroncini, che spiegano la grande classe del risultato finale, quattordici pezzi in totale, sospesi tra l’orchestrale e il pop. Easy listening, come si diceva una volta, ma di qualità eccelsa." (Stefano Gilardino)


Notes   Tracklisting
There are no notes associated with this item
There are no tracklisting associated with this item